Seta Vaxess/Cosetex/T.Silk

un biomateriale naturale..che non ti aspettavi

La collaborazione nata sulla fibra di Seta fra Cosetex/T.Silk e Vaxess Technologies, una delle più attive start up USA, nel campo dei Biomateriali naturali, con sede a Boston, rappresenta la migliore rappresentazione di quanto abbiamo voluto significare ponendo nella home page di T.Silk la frase: “La seta che non ti aspettavi”.Vaxess/Cosetex/T.Silk seta biomateriale

Seta che non ti aspettavi è, per esempio, rendere disponibile all’interno di un’imbottitura le più rilevanti ed a volte sconosciute proprietà della seta, è dare una visione futura ad una storia di 120 anni di esperienze in campo serico ma anche, come in questo caso, percorrere vie per noi “estreme” che possano fare, di una fibra che da sempre è sinonimo di esclusività, fashion e tendenza in campo tessile, un laboratorio di idee ed innovazione a 360 gradi.


T.Silk Vaxess Cosetex seta


Lo Staff di T.Silk/Cosetex ha avuto la possibilità di incontrare sul proprio cammino il *Dott. Livio Valenti, cofondatore di Vaxess, nominato nel 2014, da Forbes, uno dei 30 under 30 più influenti del mondo nel settore Science & Healthcare.

Stiamo condividendo e apportando conoscenze sulla base delle nostre competenze specifiche in campo serico:


  • i differenti livelli qualitativi della seta e le opportunità della fibra di seta discontinua;
  • le differenti tipologie di Seta in base alla provenienza geografica ed alle caratteristiche dei bachi coinvolti;
  • le differenti percentuali di fibra grezza, la sua distribuzione qualitativa, i possibili livelli di impurità;
  • le differenti condizioni di reperibilità del materiale in funzione degli standard di qualità richiesti;
  • le idonee metodologie di conservazione ed immagazzinaggio;
  • il sistema di tracciabilità in funzione delle differenti qualità;
  • la caratterizzazione dei processi di trasformazione e delle loro differenti caratteristiche metodologiche;
  • la selezione delle migliore tipologie di materiale in seta in funzione dei risultati attesi.

Stiamo ricevendo notizie, conoscenze e conferme sulle eccezionali qualità della seta, con particolare attenzione a quelle nascoste nei più profondi meandri della sua struttura chimica e molecolare.

“Intendiamo utilizzare la seta e la sua proteina fondamentale la fibroina”, ci sta raccontando il Dott. Valenti, “per sviluppare nuove tecnologie in grado di sfruttare le proprietà strutturali e funzionali uniche di questo biomateriale naturale, al fine di sviluppare prodotti terapeutici e diagnostici innovativi, in grado, grazie alla versatilità della proteina della seta, di rilasciare farmaci, di essere altamente biocompatibili senza indurre una risposta immunitaria dell’organismo,  altamente stabili e flessibili nella formulazione e somministrazione, nonché riproducibili senza uso di solventi chimici aggressivi, facilmente lubrificabili ed iniettabili”.

La tecnologia di stabilizzazione di Vaxess è basata sulla capacità delle matrici di seta di incapsulare i composti biologici e proteggerli dalla degradazione dovuta a stress termici ed altri. Focalizzando la ricerca e l’implementazione sui vaccini si è giunti alla possibilità di modificare completamente gli attuali sistemi di distribuzione basati sulla catena del freddo, rendendo facilmente disponibile dal punto di vista logistico, i prodotti in ogni parte del mondo, ad ogni latitudine e temperatura.


La Seta che non ti aspettavi…..…..work in progress

*Livio Valenti – Laureato in Economia e management delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali, (Univesità Bocconi, Milano Clapi, 2007) – Double degree in International management (2009) – Master in Public policy presso la Harvard Kennedy School of Government – Elective MBA in Strategy, Finance and Entrepreneurship presso Harvard Business School – Teaching Fellow Fudan University school of Management Shanghai Cina – 2009/2011 con le Nazioni Unite per specifici progetti, (tra i quali la sericoltura), in alcuni paesi del nel Sud Est asiatico.

*Vaxess technologies – nasce tra i banchi della Harvard Business School, (HBS), nell’ambito del corso “Commercializing Science”. Fondata nel 2011 – 2012 vincitrice dell’Harvard President’s Challenge, Global Health section – 2013 riceve 3,75 M $ da Norwich Ventures e 1,5 M $ dal Massachisetts life Sciences Center – 2014 numerose personalità ed accademici entrano a far parte dello Scientific Visor Board -2015 vincitrice del premio Verizon Powerful Answers Awards – 2017 ottiene 6M $ dalla Fondazione Bill e Melissa Gates per lo studio sui vaccini ed un riconoscimento Small Business Innovation Research Grant, (SBIR), dal NIH National Institute of Environmental Health Sciences, (NIEHS).